Lotto 4 | Jacques Antoine Vallin (Parigi 1760 - 1831)

LUCAS CASA D'ASTE - Via Nino Bixio 32, 20129 Milano
ARGENTI, DIPINTI, ICONE ED OGGETTI D'ARTE ARGENTI, DIPINTI, ICONE ED OGGETTI D'ARTE
martedì 14 settembre 2021 ore 15:00 (UTC +01:00)

Jacques Antoine Vallin (Parigi 1760 - 1831)

Jacques Antoine Vallin (Parigi 1760 - 1831)

Ritratto presunto del Conte Tadini Boninsegni Tobler

Firmato e datato sulle scatole sopra il tavolo a destra J.Vallin 1805

Olio su tela 

Presumed portrait of Count Tadini Boninsegni Tobler

Signed and dated on the boxes above the table on the right J.Vallin 1805

Oil on canvas 

161 x 128 cm


Provenienza: Sotheby's Londra, lotto 308, asta del 14 aprile 2011


All'età di quindici anni, nel 1779, Vallin entra all’Académie Royale de Peinture sotto la protezione del pittore di storia Gabriel Doyen. Fu poi allievo di Callet e Antoine Renou. Il suo esordio al Salons risale al 1791, quando espone Tempesta e un Piccolo Paesaggio. Attento e curioso, osserva il panorama artistico francese, infatti, le sue opere settecentesche sentono l'influenza del Vernet e di Bidault. Trovando il suo linguaggio espressivo e traendo ispirazione dalla storia antica o dalla mitologia, nascono opere che raffigurano ninfe e baccanti collocati in paesaggi armoniosi, spesso bagnati da una fine luce dorata. Abilissimo e apprezzato ritrattista, il suo ritratto di Giuseppe Forlenza (Joseph Forlenze) è esposto alla National Gallery di Londra