Web Auction 99 - OPERE SU CARTA: Stampe antiche, moderne e contemporanee, Disegni dell'800 e del 900, Carte geografiche

Pre-Asta Web Auction 99 - OPERE SU CARTA: Stampe antiche, moderne e contemporanee, Disegni dell'800 e del 900, Carte geografiche

giovedì 29 aprile 2021 ore 12:00 (UTC +01:00)
16g 9h Asta
in Diretta
Accedi per offrire
Lotti dal 1 al 24 di 757
Mostra
Cancella
  • Michael Wolgemut (1434-1519)<br>INCORONAZIONE DELLA VERGINE
    Lotto 1

    Michael Wolgemut (1434-1519)

    INCORONAZIONE DELLA VERGINE

    Scena composta dalla Madonna in procinto di essere incoronata. Dio, rappresentato con lo scettro di comando nella mano destra, con la sinistra appoggia la corona sul capo della Madonna. La corona rappresenta una tiara pontificia. In alto al centro si trova la colomba dello Spirito Santo.

    Xilografia con frammento di testo in latino al verso, 110x70mm

    Ottimo stato.

  • Scuola tedesca degli inizi del XVI <br>GIUDIZIO UNIVERSALE
    Lotto 2

    Scuola tedesca degli inizi del XVI

    GIUDIZIO UNIVERSALE

    Incisione tedesca degli inizi del XVI secolo, richiama il Giudizio Universale del Liber Chronicarum di Hartmann Shedel ma se ne discosta per vari particolari. Cristo al centro, con giglio e spada, seduto su un arcobaleno e con i piedi che poggiano su un altro arcobaleno, in alto e in basso tre angeli con gli strumenti della passione, accanto gli apostoli e in ginocchio la Madonna e Giovanni Battista, in basso a sinistra san Pietro conduce in Paradiso le anime salvate, a destra l’inferno inghiotte le anime dannate. Iscrizione lungo il bordo inferiore.
    Spettacolare prova coeva, su carta filigranata, coloritura d’epoca. Ottimo stato di conservazione.

    Xilografia colorata, 380x270mm

    Spettacolare esemplare.

  • Monogramma H S<br>ALLEGORIA DEL TEMPO
    Lotto 3

    Monogramma H S

    ALLEGORIA DEL TEMPO

    Al centro divinità, forse Pan, su un cervo alato, attorno fastosa cornice con in alto allegorie della Giustizia e della Fede, in basso due putti, attorno un motto. Il monogrammista H S sembra derivare dalla scuola di Jost Amman.
    Ottima prova, ben impressa e ben conservata.

    Xilografia, 140x130mm

    Ottimo stato di conservazione.

  • Pieter van der Borcht (1530 circa-1608)<br>Gratiarum Thesaurus
    Lotto 4

    Pieter van der Borcht (1530 circa-1608)

    Gratiarum Thesaurus

    Opera realizzata da Pieter van der Borcht (c. 1530 - 1608). Incisione a bulino su carta. Una lunga iscrizione in latino sul margine inferiore. Condizioni molto buone. L'opera rappresenta un antico tempio con alcune figure umane. Attorno al tempio, un'antica città ed un paesaggio. L'impressione è molto fresca, raffinata e antica ma in ottime condizioni.

    Pieter van der Borcht (Mocheler, 1530–1608) fu un pittore, disegnatore e incisore fiammingo del Rinascimento. È considerato uno dei pittori botanici più dotati del XVI secolo. I soggetti del suo lavoro furono sia storici che religiosi. Van der Borcht contribuì a diffondere il genere della "scena delle scimmie", chiamata anche "singerie" (un termine che in francese significa "smorfia, comportamento o trucco comico").

    40 x 55.5 (foglio), 21.8 x 27.3 (immagine)

  • Cornelis Bos (1506 circa - 1555) da Frans Floris (1517-1570)<br>DEPOSIZIONE DI CRISTO
    Lotto 5

    Cornelis Bos (1506 circa - 1555) da Frans Floris (1517-1570)

    DEPOSIZIONE DI CRISTO

    Tra architetture in rovina il corpo di Cristo su un lenzuolo è trasportato da tre uomini alla tomba, Maria Maddalena tiene la mano, a sinistra la Madonna è accasciata per dolore, a destra san Giovanni piange tenendo le mani sul viso, sullo sfondo il Golgota. In alto entro inciso iscrizione e autori.
    Esemplare a margini stretti, ben impresso.

    Bulino, 385x290mm

    Buon esemplare, margini stretti.

  • Michele Grechi detto Lucchese (1529-1604) da Michelangelo Buonarroti<br>CROCIFISSIONE DI SAN PIETRO
    Lotto 6

    Michele Grechi detto Lucchese (1529-1604) da Michelangelo Buonarroti

    CROCIFISSIONE DI SAN PIETRO

    Rara incisione riproduce nello stesso verso l’affresco realizzato da Michelangelo nella Cappella Paolina in Vaticano. In basso a sinistra entro semplice cartiglio l’iscrizione: “Michelis Angeli Bonaroti Florentini arte perfec / tum Michelis Lucenis industria rapresenta / tum Magno Guidonis Ascanii Sfortie Card. / Santa Flore Cum privilegio”. Manca l’indirizzo di Lafrery.

    Bulino, 420x320mm

    Bell'esemplare incollato su cartone.

  • Jacob Bos (attivo 1549-1580)<br>ERCOLE FARNESE
    Lotto 7

    Jacob Bos (attivo 1549-1580)

    ERCOLE FARNESE

    L’incisione riproduce la statua di Ercole in una nicchia, trovata nelle Terme di Caracalla faceva parte delle collezioni Farnese poi ereditate dai Borboni di Napoli, ora è conservata al Museo Nazionale Archeologico di Napoli. Entro inciso alla base della clava in greco la scritta “Glykon / Athenaios / epoiei”, in basso a destra sulla base del piedistallo la firma dell’incisore “Iacobus Bossius Belga incidit”. Subito sotto l’iscrizione: “Omnium elegantissimum Herculis signum Gliconis Atheniensis peritissimi artificis manu fabre factum. Quod Paulo III Pont. max. in / thermarum Antoniniarum ruderibus inventum, et in domus Farnesianae ad campum Florae interior porticu locatum Ant. Lafrerius / Sequanus aeneis formis diligenter expressit Anno MDLXII”.
    Bell’esemplare, incollato su cartone.

    Bulino, 450x340mm

    Buon esemplare incollato su cartone.

  • Cornelis Cort (Hoorn, 1533 – Roma, 1578) da Taddeo Zuccari (Sant’Angelo in Vado, 1529 – Roma, 1566)<br>ADORAZIONE DEI PASTORI
    Lotto 8

    Cornelis Cort (Hoorn, 1533 – Roma, 1578) da Taddeo Zuccari (Sant’Angelo in Vado, 1529 – Roma, 1566)

    ADORAZIONE DEI PASTORI

    L’incisione di Cort riprende un disegno di Taddeo Zuccari. La scena si svolge all’interno di un edificio. Al centro il Bambino, accanto Giuseppe e la Madonna con le mani giunte, tutto attorno i pastori, due donne sullo sfondo assistono appoggiate ad un balcone, in alto degli angeli. Smarginata manca il riferimento agli autori in basso a destra e l’iscrizione in basso fuori dell’inciso.

    Bulino, 340x255mm

    Modesto stato di conservazione.

  • Johann Sadeler (1550-1600) da Martin de Vos (1532-1603)<br>RETHORICA                     ( Le sette arti liberali)
    Lotto 9

    Johann Sadeler (1550-1600) da Martin de Vos (1532-1603)

    RETHORICA ( Le sette arti liberali)

    Allegoria della Retorica. Donna appoggiata ad un piedistallo ornato con sfingi, ha nella mano destra un caduceo e nella sinistra un rotolo o papiro ai piedi un libro, sullo sfondo alcune persone su un palco arringano una folla. Titolo in alto entro inciso, in basso a destra “Ioan Sadeler sculp. et excud. M. de Vos inven.”. In basso fuori inciso iscrizione: “Rhetoricae vario delectat splendida cultu. / Ornamentumquae adhibet dictis vivosquae colores” e i numeri 7 a destra e 161 a sinistra. Bella impressione con buoni margini.

    Bulino, 145x105mm

    Ottimo esemplare.

  • Johann Sadeler (1550-1600) da Martin de Vos (1532-1603)<br>GEOMETRIA 
(Le Sette Arti Liberali)
    Lotto 10

    Johann Sadeler (1550-1600) da Martin de Vos (1532-1603)

    GEOMETRIA
    (Le Sette Arti Liberali)

    Allegoria della Geometria, una donna con corona turrita misura con un compasso un globo terrestre, dove risalta la figura di un vascello, accanto al globo un serpente ed un rospo, simboli terrestri, e altri strumenti di misura, sullo sfondo delle rovine classiche. Titolo in alto entro inciso, in basso a sinistra “Ion. Sadeler sculp. / et excudit” a destra “M. de Vos figura.”. In basso fuori inciso l’iscrizione: “Distinguitquae plagas, montesquae ac flumina lustrat”, a sinistra il numero 4 e a destra 161. Bella impressione con buoni margini.

    Bulino, 147x107mm

    Ottimo esemplare.

  • Johann Sadeler (1550-1600) da Martin de Vos (1532-1603)<br>ARITHMETICA 
(Le Sette Arti Liberali)
    Lotto 11

    Johann Sadeler (1550-1600) da Martin de Vos (1532-1603)

    ARITHMETICA
    (Le Sette Arti Liberali)

    Allegoria della Aritmetica, una donna seduta di profilo intenta a scrivere su una tavoletta. Titolo in alto entro inciso, in basso a sinistra “Ion. Sadeler sculp. et excudit” a destra “M. de Vos figura.”. In basso fuori inciso l’iscrizione: “Tradit Arithmetice numeros, sparsimquae vagantes / colligit, et certa in summa ratione coercet”. Bella impressione, piccolo margine.

    Bulino, 135x107mm

    Ottimo esemplare, piccolo margine.

  • Bernardo Daddi (1512 circa - 1570)<br>Enée portant Anchise
    Lotto 12

    Bernardo Daddi (1512 circa - 1570)

    Enée portant Anchise

    Opera incisa da Bernardo Daddi dal disegno di Raffaello nella seconda metà del XVI secolo. Incisone a bulino su carta. Sul margine inferiore iscrizione "Raphael Urbinus inventor" e un verso originale dell'Eneide. Buone condizioni, salvo qualche lieve macchia ai margini.

    Rarissima e antica stampa raffigurante Anchise ed Enea in una famosa scena dell'Eneide. L'opera è tratta da un disegno realizzato da Raffaello Sanzio nel 1400. Le figure sono caratterizzate dai forti contrasti.

    Bernardo Daddi (1512-1570) fu un incisore italiano del XVI secolo, noto come "Maître au Dé", perché firmò le sue opere con "dé". Bernardo Daddi riprodusse soprattutto le opere di Raffaello Sanzio, Giulio Romano e Baldassarre Peruzzi.

    34 x 24 (foglio), 25.5 x 18 (immagine)

  • Cornelis Cort (1533-1578) da Tiziano Vecellio<br>MARTIRIO DI SAN LORENZO
    Lotto 13

    Cornelis Cort (1533-1578) da Tiziano Vecellio

    MARTIRIO DI SAN LORENZO

    L’incisione riprende in controparte e fondendoli assieme due dipinti di Tiziano dal medesimo soggetto realizzati nel 1546 per chiesa dei Crociferi, poi dei Gesuiti, di Venezia e nel 1567 per il monastero dell’Escorial. La stampa mostra il martirio di san Lorenzo su una graticola, su questa spicca la scritta “Titianus invent. Aeques Caes.”, in basso al centro “Cum prevel. 1571” e più a destra “Cornelio Cort fe”, sul piedistallo in alto a destra la dedica Filippo II di Spagna “Invictis Philippo / hispaniarum Regi / D”. Smarginata filo inciso. (vedi Maria Agnese Chiari, Incisioni da Tiziano. Catalogo del fondo grafico a stampa del Museo Correr, Venezia, Museo Correr, 1982, p. 56 n. 11).

    Bulino, 500x350mm

    Buon esemplare.

  • Philip Galle (1537-1612) da Maarten van Heemskerck (1498-1574)<br>GLI APOSTOLI FILIPPO, PIETRO E GIOVANNI POSANO LE LORO MANI SUI NUOVI BATTEZZATI
    Lotto 14

    Philip Galle (1537-1612) da Maarten van Heemskerck (1498-1574)

    GLI APOSTOLI FILIPPO, PIETRO E GIOVANNI POSANO LE LORO MANI SUI NUOVI BATTEZZATI

    La stampa fa parte di una serie che illustra alcuni eventi salienti degli Atti degli Apostoli. Gli apostoli Pietro, al centro con le chiavi, Filippo a sinistra con un bastone a forma di croce, e Giovanni, a destra con una coppa, impongono le mani nell’atto di benedire delle persone, altre scene con i due apostoli si snodano in altri settori della stampa, a destra la fiamma dello Spirito Santo sulla testa di una persona carponi. Entro l’inciso il nome dell’inventore, e il numero 12. In calce all’incisione l’iscrizione: “Spiritus ab etherea descendit ab axe Philippo / Et Petro imponente manus. Sammaria verbum // Accepit fide, cuncti baptisimatis undis / Abluti, accipiunt sancto cum flamine verbum. Ac. Cap. 8”. Tratta dalla serie Atti degli Apostoli.
    Ottima impressione, discreto margine e buono stato di conservazione.

    Bulino, 210x270mm

    Buono stato di conservazione.

  • Johannes Wierix (1549-1620) da Gerard van Groeningen (1550 -1599)<br>ANTIOCO SACCHEGGIA IL TEMPIO DI GERUSALEMME
    Lotto 15

    Johannes Wierix (1549-1620) da Gerard van Groeningen (1550 -1599)

    ANTIOCO SACCHEGGIA IL TEMPIO DI GERUSALEMME

    Dalle storie dei Maccabei, l’incisione racconta il sacco del tempio di Gerusalemme e della città da parte di Antioco re di Siria, a destra a cavallo. Entro inciso il nome dell’editore. In calce alla stampa l’iscrizione: “Relinqunt Iudei legem cultumquae Dei sui punit Dominus impietatem per impium Anthiocum spoliantem vasa domud Domini aurea, magna insuper caede aedita / Machab: 1 cap. 1. 22”. Tratta dalla serie Der Ouden en des Nieuwen Testaments.
    Ottima impressione, marginosa e buono stato di conservazione.

    Bulino, 205x290mm

    Ottimo stato di conservazione.

  • Agostino Carracci (1557-1602) da Agostino Carracci (1557-1602)<br>S. CATARINA
    Lotto 16

    Agostino Carracci (1557-1602) da Agostino Carracci (1557-1602)

    S. CATARINA

    Incisione giovanile di Agostino Carracci, mostra Santa Caterina d’Alessandria con la palma del martirio e la ruota dentata, entro inciso in alto il titolo in basso a sinistra “Aug. Car. fe”. Secondo stato su tre. (vedi Diane DeGrazia, Le Stampe dei Carracci, Bologna 1984 p. 101, f. 77).
    Ottima impressione. Buono stato di conservazione.

    Bulino, 120x97mm

    Ottimo stato di conservazione.

  • Annibale Carracci (Bologna, 1560 – Roma, 1609) da Lorenzo Sabbatini e Denys Calvaert<br>SACRA FAMIGLIA CON I SANTI GIOVANNI BATTISTA E MICHELE ARCANGELO
    Lotto 17

    Annibale Carracci (Bologna, 1560 – Roma, 1609) da Lorenzo Sabbatini e Denys Calvaert

    SACRA FAMIGLIA CON I SANTI GIOVANNI BATTISTA E MICHELE ARCANGELO

    L’incisione riproduce la pala d’altare realizzata da Lorenzo Sabbatini e Denys Calvaert per la chiesa di san Giacomo Maggiore di Bologna, mostra la Sacra Famiglia con accanto Giovanni Battista bambino e l’arcangelo Michele che atterra un diavolo. (vedi Diane DeGrazia, Le Stampe dei Carracci, Bologna 1984 p. 225, f. 322).
    Ottimo esemplare marginoso in buono stato di conservazione.

    Bulino, 455x300mm

    Buono stato di conservazione.

  • Maarten de Vos( 1532-1603)<br>La torre di Babel
    Lotto 18

    Maarten de Vos( 1532-1603)

    La torre di Babel

    stampata nel 1582 da Johannnes I Sadeler (1550-1600), tratta dal "Le storie della Genesi": gli uomini, arroganti nelle loro presunzione di raggiungere Dio fino al cielo, iniziarono a costruire una grande torre in mattoni sul fiume Eufrate. A quel tempo tutti parlavano lo stesso idioma, ma Dio per confonderli e punirli per la loro colpa, fece in modo che non parlassero la stessa lingua, e non capendosi più gli uomini fuggirono dalla torre di Babele (che vuol dire confondere), non portando a termine la costruzione della Torre, disperdendosi sulla Terra

    incisione a bulino
    22,1 x 30,5 cm

    Foglio non comune, smarginato come d'uso nel periodo, carta brunita

  • Maarten de Vos( 1532-1603)<br>La Crocifissione di Cristo
    Lotto 19

    Maarten de Vos( 1532-1603)

    La Crocifissione di Cristo

    stampata nel 1582 da Johannnes I Sadeler (1550-1600), tratta dalla serie di 12 tavole "IL CREDO" con versi del Vecchio e Nuovo Testamento.

    incisione a bulino
    20 x 23,7 cm

    Impressione buona con margini rifilati come d'uso, carta vergata con filigrana con brunitura nell'angolo in basso a destra e tracce d'uso e restauri

  • Johann Sadeler (1550-1600) da Martin de Vos (1532-1603)<br>SANTA CECILIA
    Lotto 20

    Johann Sadeler (1550-1600) da Martin de Vos (1532-1603)

    SANTA CECILIA

    Santa Cecilia seduta a sinistra con le mani sul petto ascolta un angelo suonare, a destra un piccolo organo, al centro su un leggio un antifonario aperto con musica di D. Raymundi. In alto a sinistra entro inciso l’iscrizione: “Precatio D. Caeciliae / Pro Virginitate Con / servanda Orantis”. In basso entro inciso a destra “ioan. Sadler sculp. et excud. / M. de Vos figuravit”. In calce all’inciso una lunga iscrizione dedicata alla santa. Bell’esemplare anche se incollato su cartone, piccoli margini, mancanza nella parte inferiore bianca, lievi abrasioni in alto a sinistra.

    Bulino, 220x280mm

    Incollato su cartone, piccola mancanza nella parte inferiore.

  • Marcantonio Raimondi (1480-1534)<br>Il Parnaso degli Dei
    Lotto 21

    Marcantonio Raimondi (1480-1534)

    Il Parnaso degli Dei

    tratta dagli affreschi di Raffaello in Vaticano; - II/III stato, come si evince dalle varie diciture in lastra: sulla destra notiamo “ Ant. Sal. Exc.” che si riferisce all'ed. del Salamanca (dal 1530, poi dal 1553 al 1577 in ass. con Lefrèry) e la dicitura “Nicolaus Van Aelst for. Roma“ che identifica la prova dopo la morte del Lefrèry stesso quando l’editore divenne Van Aelst dal 1580ca fino al 1613) , l’incisione è databile verso il 1585 ( il I stato è del 1515 ca. )

    incisione a bulino
    47,5 x 36 cm

    ottima conservazione con impressione della lastra visibile e piccoli margini

  • Michele Crechi detto Michele LUCCHESE (att. 1549-1604)<br>Battaglia navale
    Lotto 22

    Michele Crechi detto Michele LUCCHESE (att. 1549-1604)

    Battaglia navale

    tratta dai fregi della Colonna Traiana dai soggetti di Polidoro da Caravaggio, stampata a Roma da Pietro Nobili, 1585 ca

    acquaforte e bulino
    36,8 x 21,5 cm

    Impressione fresca e nitida, foglio smarginato con lievi margini, leggera carta vergata con minimi segni d'uso, esemplare molto bello in condizioni ottime

  • Johann Sadeler (1550-1600)<br>LA DISPUTA SUL SACRAMENTO DELLA TRINITÀ
    Lotto 23

    Johann Sadeler (1550-1600)

    LA DISPUTA SUL SACRAMENTO DELLA TRINITÀ

    Animatissima incisione realizzata seguendo lo spirito della Controriforma e il dibattito sulla Trinità. In alto Dio con il globo dell’Universo, attorniato da angeli, più in basso Gesù con ai lati la Madonna e Giovanni Battista, sullo sfondo gli Apostoli, in basso al centro la pisside e l’ostia del sacramento della Comunione. Attorno preti, cardinali, frati e il papa che discutono sul sacramento della Trinità consultando le scritture. In calce iscrizione: “Quoniam tres sunt qui testimonium dant in caelo Pater / Verbum, et Spiritus Sanctus, ei hi tres sunt // et tres sunt qui testimonium dant in terra spiritus aqua / et sanguis, et hi tres unum sunt I Epis. Ioan. Cap. V”.
    Bell’esemplare, molto ben inciso.

    Bulino, 290x195mm

    Bell'esemplare.

  • Hendrick Goltius (1558-1617) da <br>SAN GIACOMO MAGGIORE
    Lotto 24

    Hendrick Goltius (1558-1617) da

    SAN GIACOMO MAGGIORE

    Copia in controparte dell’incisione di Goltzius, mostra l’apostolo san Giacomo in meditazione appoggiato ad una roccia, un libro posato di fronte. Il Santo regge con la sinistra un bastone, sul petto e sul cappello la conchiglia detta “cappa santa” simbolo dei pellegrini. Raro soggetto in buona impressione, con piccolissimi strappetti in basso al centro e in basso a destra.

    Bulino, 120x97mm

    Buono stato con piccoli strappetti.

Lotti dal 1 al 24 di 757
Mostra
×

Web Auction 99 - OPERE SU CARTA: Stampe antiche, moderne e contemporanee, Disegni dell'800 e del 900, Carte geografiche

L’asta sarà divisa in due parti:

-          Parte I: dal lotto 1 al lotto 256 (Stampe dal XV al XVIII secolo, Carte Geografiche);

-          Parte II: dal lotto 257 al lotto 757 (Disegni dell'800, Disegni del '900, Stampe moderne e contemporanee)


È prevista una pausa di un’ora tra la Parte I e la Parte II.



Per informazioni sui lotti contattare: n.bukowska@bertolamifineart.com

Sessioni

  • 29 aprile 2021 ore 12:00 SESSIONE UNICA (1 - 757)

Esposizione

L'esposizione non sarà consentita nel rispetto delle disposizioni di legge vigenti nel territorio del Lazio per il contenimento

Pagamenti e Spedizioni

Modalità di pagamento

Gli acquirenti dei lotti vincenti potranno scegliere tra le seguenti modalità di pagamento:

·        assegno bancario o circolare non trasferibile intestato a Bertolami Fine Arts s.r.l.

          (nel caso di pagamenti effettuati tramite assegni esteri aggiungere € 10 all’importo della

           fattura);

·        carta di credito (Visa, MasterCard e American Express);

·        Paypal

·        Bonifico bancario a favore di Bertolami Fine Arts S.r.l. presso:

BPER Banca - Agenzia 28 - IBAN: IT18R0538705006000035185964 - SWIFT/BIC BPMOIT22XX

oppure

BANCO DESIO - IBAN: IT58J0344003209000000192600 - SWIFT/BIC BPSPIT31XXX

(nel caso di pagamenti effettuati tramite bonifico extra-europeo aggiungere €10 all’importo della fattura)

Nota bene:

le fatture pagate tramite assegno, contanti o bonifico bancario sono esenti dal pagamento delle tasse amministrative del 3,5%.


Costi ulteriori

Il pagamento dei lotti aggiudicati dovrà avvenire entro e non oltre 7 giorni dal ricevimento della fattura di acquisto. A partire dal 30° giorno seguente la data dell’aggiudicazione, verrà addebitata una penale dell’1%/mese sull’importo della fattura non saldata.

Condizioni di vendita

Scarica il documento di Condizioni di Vendita

Commissioni

L’acquirente corrisponderà a Bertolami Fine Arts una commissione d’asta pari al 24% del prezzo di aggiudicazione di ciascun lotto. 

Altre Informazioni

-         Dalle ore 12:00 (CET) del 29 aprile 2021 avrà inizio una vera e propria asta virtuale che aggiudicherà lotto per lotto tenendo conto, come una tradizionale asta battuta, di tutte le offerte arrivate precedentemente. Il link per partecipare è ASTA LIVE.

-         I lotti verranno aggiudicati definitivamente durante l’asta live che si svolgerà il 29 aprile 2021 dalle ore 12:00 CET. La partecipazione all’asta può avvenire tramite portali Live, telefonicamente o tramite offerta scritta. Le offerte sul nostro sito web potranno essere effettuate anche mentre viene svolto il Live bidding.

-         Le offerte pre-asta sul nostro sito web potranno essere effettuate anche mentre viene svolto il Live Bidding e chiuderanno 5 lotti prima dell’aggiudicazione definitiva che avverrà tramite Live.

-         A parità di offerta sul medesimo lotto ed in assenza di nuove offerte in sala, quest’ultimo verrà assegnato all’offerta con data anteriore.

-         In caso di una sola offerta su un lotto, l’importo di aggiudicazione sarà quello dell’importo di base. Esempio: importo base € 1.000,00. Importo unica offerta € 1.500,00. Il lotto viene aggiudicato al cliente che ha effettuato l’unica offerta per € 1.000,00.

-         In caso di offerte multiple sul medesimo lotto, l’offerta vincente sino a quel momento verrà calcolata mediante un incremento prestabilito (vedi tabella di seguito) da aggiungere alla offerta immediatamente inferiore rispetto a quella più alta ricevuta. Esempio: prezzo base € 1.000,00. Cliente (A) offerta € 1.270,00. Cliente (B) € 1.800,00. In tal caso l’offerta vincente sarà quella del cliente (B) per l’importo di € 1.370,00 (ossia con l’incremento prestabilito come da tabella per lo scaglione corrispondente pari ad € 100,00 oltre l’offerta immediatamente inferiore di € 1.270,00).

-         L’elenco delle aggiudicazioni verrà pubblicato da Bertolami Fine Arts sul proprio sito, www.bertolamifinearts.com, ai soli fini informativi entro dieci giorni dalla chiusura dell’asta.


Rilascio dell’attestato di Libera Circolazione o di altra autorizzazione ministeriale necessaria per l’esportazione dei beni aggiudicati

La consegna dei lotti al di fuori dei confini italiani potrebbe essere soggetta alle norme stabilite dal Codice dei Beni Culturali (Dlgs. 42/2004 e ss.mm.ii.) in materia di esportazione dei beni di interesse culturale. Pertanto, nel caso in cui il bene acquistato presentasse caratteristiche tali da richiedere per la sua uscita definitiva dal territorio della Repubblica Italiana una qualsiasi forma di autorizzazione ministeriale, i tempi di rilascio di tale autorizzazione saranno regolati dall’Ufficio Esportazione  oggetti d’antichità e d’arte del Ministero della Cultura.

Tali tempi di rilascio vanno mediamente calcolati nell’ordine di 60/90 giorni dal giorno dell’apertura della pratica per un Attestato di Libera Circolazione (art.68 del Codice dei Beni Culturali) e di 30 giorni per un’Autocertificazione. La pratica viene aperta solo all’avvenuto pagamento del bene e dietro esplicita autorizzazione dell’acquirente.

 

Condizioni di vendita

Le condizioni di vendita che regolano il rapporto tra Bertolami Fine Art e la gentile clientela che prenderà parte alle aste sono pubblicate in ogni catalogo. Poiché esse si intendono automaticamente accettate dal momento della partecipazione all’asta, si prega di leggerle con attenzione.

Rilanci

  • da 0 a 30 rilancio di 2
  • da 30 a 100 rilancio di 5
  • da 100 a 200 rilancio di 10
  • da 200 a 500 rilancio di 20
  • da 500 a 1000 rilancio di 50
  • da 1000 a 2000 rilancio di 100
  • da 2000 a 5000 rilancio di 200
  • da 5000 a 10000 rilancio di 500
  • da 10000 a 20000 rilancio di 1000
  • da 20000 a 50000 rilancio di 2000
  • da 50000 in avanti rilancio di 5000