Lotto 20 | Scatola inglese in avorio e argento 925/1000 - Londra 1905, William Comyns & Sons

BERTOLAMI FINE ARTS - Piazza Lovatelli 1, 00186 Roma
Web Auction 86 - Argenti, Avori e Coralli Antichi, Penne, Icone e Oggetti d'Arte Russa Sessione unica
martedì 15 settembre 2020 ore 15:30 (UTC +01:00)

Scatola inglese in avorio e argento 925/1000 - Londra 1905, William Comyns & Sons

Scatola inglese in avorio e argento 925/1000 - Londra 1905, William Comyns & Sons

di forma rettangolare in avorio di elefante (Elephas maximus Linnaeus, 1758 o Loxodonta africana Blumenbach, 1797) con placca superiore in argento 925/1000. Serie completa di marchi Londra 1905-06, argentieri William Comyns & Sons. Dimensioni 16,2 x 7 cm, altezza 1,9 cm. Peso 194 gr. Stato di conservazione: **** buono. Certificato di Antichità Ce.S.Ar. (pre-1947).
(Ref: Jackson's p. 70; Culme vol. 1 p. 93; Culme vol. 2 p.306)

Questo lotto contiene avorio/corallo/tartaruga o altre specie protette dalla regolamentazione CITES (the Convention on International Trade in Endangered Species of Wild Fauna and Flora).

A causa dei recenti cambiamenti nella legislazione di molti paesi (ad es. USA o Cina) sulle specie in via di estinzione tra cui corallo, avorio e tartaruga - BFA raccomanda agli acquirenti di verificare con il proprio governo eventuali requisiti di importazione prima di effettuare un'offerta. Ad esempio, le normative statunitensi limitano l'importazione di avorio di elefante; BFA non assisterà quindi gli acquirenti nella spedizione di questo lotto negli Stati Uniti.

Chi fosse interessato è pregato di mettersi in contatto con i nostri uffici prima dell'asta

CITES ARTICOLO 8 c. b) – DEROGHE
L'articolo 8 comma b del Regolamento del Consiglio (CE) No 338/97 (CITES), conosciuto anche come "antique derogation", permette di vendere questo tipo di oggetto (definito come pre-1947). L'attuale legislazione prevede infatti l'esenzione dalla certificazione CITES per gli oggetti lavorati e acquisiti prima del giugno 1947 e sensibilmente modificati dal loro stato naturale per uso ornamentale, artistico, nella gioielleria o come strumento musicale (ovvero solo per il materiale che è stato "lavorato" prima del 1947, ed è stato trasformato dal suo stato naturale attraverso una lavorazione).