Lotto 24 | Scuola Romana del XVIII secolo - Roman School of the 18th century

LUCAS CASA D'ASTE - Via Nino Bixio 32, 20129 Milano
IMPORTANTI ARGENTI E DIPINTI PROVENIENTI DA COLLEZIONI ITALIANE SESSIONE UNICA
martedì 26 maggio 2020 ore 15:00 (UTC +01:00)

Scuola Romana del XVIII secolo - Roman School of the 18th century

Scuola Romana del XVIII secolo - Roman School of the 18th century

Paesaggio con pastore

Olio su tela

Landscape with shepherd

Oil on canvas

Dimensioni : 32 x 40,5 cm


Al retro un'antica etichetta con scritto Gaspard Dughet, called Poussin 1613 - 1675 e dati biografici in inglese.

Il panorama paesaggistico tra Sei e Settecento a Roma ci presenta un nucleo di maestri accomunati tra loro per stile e tecnica. Essi, sensibili alle novità intellettuali che serpeggiavano in Europa e nell'Italia stessa, trasformarono il paesaggio romano da eroico e classicheggiante in lieta visione di favola arcaica. Jan Frans Van Bloemen detto L'Orizzonte (Anversa 1662 û Roma 1749), è per molti versi l'erede ideale di Gaspard Dughet. Egli, comunque, matura una forte personalità indipendente e sostituisce alla visione solitaria ed estatica del francese un gusto narrativo grazie ai numerosi personaggi, spesso colloquianti, presenti nelle sue opere. Con Andrea Locatelli (Roma 1695 -1741), la paesaggistica romana, apre definitivamente la stagione della pittura arcadica. Egli popola le dolci vallate laziali di viandanti e pastori intenti nella loro semplice quotidianità, traghettando il paesaggio romano da filosofico e allusivo a letterario e narrativo. L'opera di Locatelli supera i suoi limiti anagrafici e vive nei decenni successivi grazie all'apporto degli allievi e seguaci: Paolo Monaldi (Roma 1710 û post 1779), Paolo Anesi (Roma 1697 û 1773) e Giovanni Battista Busiri (Roma 1698 û 1757).