Lotto 15 | Vittorio Amedeo Rapous (Torino 1729 - 1800) attribuito - Attributed

LUCAS CASA D'ASTE - Via Nino Bixio 32, 20129 Milano
IMPORTANTI ARGENTI E DIPINTI PROVENIENTI DA COLLEZIONI ITALIANE SESSIONE UNICA
martedì 26 maggio 2020 ore 15:00 (UTC +01:00)

Vittorio Amedeo Rapous (Torino 1729 - 1800) attribuito - Attributed

Vittorio Amedeo Rapous (Torino 1729 - 1800) attribuito - Attributed

Allegoria di putti per l'arte pittorica

Olio su tela di forma tonda

Allegory of putti for the pictorial art

Oil on canvas

Dimensioni: Diametro 64 cm


Il tema dei putti attraversa tutta la storia dell'arte sin dai tempi classici. In questo tondo traspare un gusto legato ai modi francesi e a Francois Boucher (Parigi 1703 û 1770) in particolare. L'arte del Maestro francese Þ stata ampiamente assunta a modello da artisti della sua cerchia e da seguaci non solo francesi, i quali, assieme alla profusione di incisioni, rendevano note le produzioni artistiche del Roccocò‗ francese all'intera Europa. L'opera Þ attribuita a Rapous per la congruenza pittorica e per l'intonazione cromatica, inoltre essa mostra la conoscenza da parte dell'autore delle incisioni di Carle van Loo (Nizza 1705 û Parigi 1765) nonché strette affinità della lezione del suo maestro Claudio Francesco Beaumont (Torino 1694 û 1766). Per una puntuale comparazione si vedano le opere pubblicate in occasione della mostra "Spiritelli, amorini, genietti e cherubini- Allegorie e decorazione di putti dal Barocco al Neoclassico", Torino Museo di Arti Decorative Accorsi-Ometto, a cura di Vittorio Natale.