italiano|english
User: Pass: Accedi         MyArsValue       Registrati       Acquista i servizi
Ars Value

Giorgio Larocchi

(Muggiò 1929)
Aggiungi ai preferiti
per essere informato gratuitamente sulle opere proposte nelle Vendite online, in Asta, in Galleria e negli Atelier
Sei tu Giorgio Larocchi ?
Vuoi gestire questa pagina con le tue opere
e la tua biografia?

Vedi la demo

Opere a disposizione

I prezzi e le analisi

(I dati si riferiscono al mercato italiano delle aste)

In sintesi

(I dati si riferiscono al mercato italiano delle aste)
Liquidità:

Volatilità:

Trend di breve:

Trend di medio:

Trend di lungo:


Richiedi una stima
- Hai un'opera di Giorgio Larocchi
  Inseriscila nella tua collezione online


Storia dell'arte

Opere di Giorgio Larocchi


Opere in vendita online


Nelle vendite online (servizio Vendite online)  non sono attualmente presenti opere dell'artista Giorgio Larocchi

Opere nelle aste


Nei cataloghi delle aste (servizio Aste) non sono attualmente presenti opere dell'artista Giorgio Larocchi

Opere nelle gallerie


Nelle gallerie d'arte presenti su ArsValue.com (servizio Gallerie) non sono attualmente presenti opere dell'artista Giorgio Larocchi

Opere nell'atelier


Negli atelier presenti su ArsValue.com  (servizio Atelier) non sono attualmente presenti opere dell'artista Giorgio Larocchi

Opere in archivio


Negli archivi presenti su ArsValue.com  (servizio Archivio) non sono attualmente presenti opere dell'artista Giorgio Larocchi

Opere nelle fiere


Nelle fiere presenti su ArsValue.com  (servizio Eventi) non sono attualmente presenti opere dell'artista Giorgio Larocchi


Biografia di Giorgio Larocchi

Nato a Muggiò nel 1929, vive ad Arcore. Ha esordito al premio Diomira nel 1957 e ha lavorato in ambito in-formale (ne rimangono rari dipinti a fronte di un corpus di opere su carta di sicura importanza), per passare in seguito ad esperienze prossime a quelle neofigurative milanesi lungo gli anni '60 e ad un lirismo segnico assai personale. Affianca alla pittura una coerente produzione disegnativa e incisoria ed ha sperimentato nel-la scultura. Negli ultimi anni '50 e fino alla metà degli anni '60 partecipa a concorsi nazionali (Premi La Spe-zia, Marche, San Fedele 1959, Sardegna, San Marino, Apollinaire 1960, Arezzo, Spoleto, ai premi del dise-gno indetti dalla Galleria delle Ore, Michetti, Sicilia Industria, Ramazzotti 1963, Città di Lucca e Tettaman-ti). Nel 1959 è invitato alla mostra 'Les jeunes peintres de Milan' promossa da F.Russoli nel contesto della rassegna 'La jeune peinture méditerranéenne' a Nizza. Larocchi figura tra i dieci artisti invitati con Ceretti, Crippa, Fasce, Romagnoni, Scanavinio, Vaglieri, interpreti del clima esistenzialista. Al Premio Apollinaire 1960 (in giuria Russoli, Ballo, Dorfles, Kaisserlian, Tadini, Sanesi -che accompagnerà negli anni il lavoro del Nostro), Larocchi, Aricò, Bellandi, Fossati, Della Torre, Marzot, Olivieri, Recalcati, Romagnoni, Schifa-no, Uncini e Valentini delineano con precisione un ambito di ricerca, quello del sondaggio delle vie d'uscita dall'Informale. La prima personale di Larocchi è del 1962, con presentazione di F.Russoli, alla Galleria To-ninelli di Milano, seguita da altre alla Galleria Caprotti di Monza nel 1964, alla Galleria delle Ore di Milano con presentazioni di F.Russoli nel 1965 e 1969; alla Galleria Ca'Vegia di Lecco nel 1970, alla Galleria Radi-ce di Lissone nel 1978, alla Galleria Zarathustra di Milano nel 1980, alla Colonna di Como nel 1982 con il primo testo a lui dedicato da R.Sanesi, alla Galleria Montrasio di Monza nel 1984 con un testo di A.Sala; alla Biblioteca Civica di Muggiò nel 1986 con un nuovo testo di Sanesi; al Centro culturale Lusca di Milano nel 1987, ancora da Montrasio a Monza nel 1994 con un testo di A.Crespi. Ne scrivono inoltre M.De Micheli (Il mondo umano e vegetale di Larocchi) e A.Natali (Una grande matrice: la natura) su L'Unità nel 1977; M.Lepore sul Corriere della sera, F.Vincitorio in Notiziario Arte Contemporanea. Nel 1965 Larocchi espone in collettiva alla Galleria delle Ore con L.Crippa e E. Della Torre; nel 1966 alla Galleria Montrasio con Della Torre e V.Vago; nel 1966 e 1967 alla Galleria delle Ore di Milano; di questo periodo le schede dedicate al pittore nei Dizionari Bolaffi della pittura italiana contemporanea (n.17, Torino 1981 p.33 e n.19, 1983 pp.29, 35 con segnalazione di R.Sanesi) e nel Dizionario dei pittori e scultori contemporanei (a cura di F.Sacerdote, Il Mondo, Milano 1981, p.77). Accentua la componente concettuale nel suo lavoro. Nel 1984 è invitato alla Mostra Nazionale di Pittura Città di Monza alla Villa Reale; nel 1986 partecipa alla rassegna 'Segno e Poesia' con M.Mussio e R.Sanesi Pro Loco di Casalpusterlengo, nel 1989 alla Galleria Montrasio nella rassegna 'U-na situazione lombarda'; 1999 è presente a 'L'altro ventennio 1945-1965' all'Arengario di Monza. Pubblica il volume di liriche 'Rammendi e nidi' (Bologna 1990) prefato da V.Guarracino. Nel 2001 espone pitture e sculture in rete metallica alla rassegna 'Stanze del nord' a cura di A.Crespi a Villa Camperio di Villasanta. Bibliografia: A.Crespi, G.Larocchi, in Stanze del Nord, catalogo mostra di Villasanta, Monza 2001.


© ArsValue 2000-2016 - Tutti i diritti sono riservati. ArsValue.com è un marchio di ArsValue S.r.l. - P.I. 01252700057
Cultura: it-it
Numero righe banner: 1
SezionaAttiva Alta: Banner3
SezionaAttiva Bassa: NonDefinita
TipoLayoutDueRighe: Free