italiano|english
User : Pass : Accedi 
MyArsValue  |   Registrati  |   Acquista i servizi
Ars Value

SCULTURA CINETICA
E’ espressione tipica del XX secolo a partire dagli anni Venti. Ne sono pionieri Gabo, Moholi-Nagy, Duchamp, Calder e recentemente Schoeffer, Tinguely, Bury, Takis, Rickey. La sperimentazione si lega sovente a quella della scultura luminosa.

Le correnti d’aria sono gli unici motori dei Mobiles di Calder. Altri autori sfruttano unicamente la trasmissione di movimenti manuali o la convezione di flussi d’aria. Forme di vari materiali leggeri possono essere incernierate e sospese a strutture a loro volta appese a soffitto. Corde e fili servono per la sospensione delle forme; fili elastici e fili metallici sono sfruttati per la loro tendenza a vibrare e ad oscillare. Movimento viene creato con pendoli e con elettromagneti come i solenoidi in combinazione con apparecchiature elettriche. Lampade, meccanismi ad orologeria e motori elettrici a basso voltaggio costituiscono fonti luminose e di moto.

© ArsValue 2000-2016 - Tutti i diritti sono riservati. ArsValue.com è un marchio di ArsValue S.r.l. - P.I. 01252700057
Cultura: it-it
Numero righe banner: 2
SezionaAttiva Alta: Banner3
SezionaAttiva Bassa: Banner4
TipoLayoutDueRighe: Free